Facebook

Progetto Umanitario

Vota questo articolo
(3 Voti)

UNA MANO AIUTA LALTRA, SEZIONE DI TREVISO

Nel mondo occidentale, in tante famiglie dove regna l’abbondanza, al mattino ci si pone la domanda: “Cosa darò da mangiare oggi al mio cane o al mio gatto?”.
In altre parti del mondo, per esempio nella Missione di Tondo-Manila (Filippine) dove opera padre Giovanni Gentilin, in tante famiglie, dove regna la fame, papà e mamma si chiedono: “Cosa darò oggi da mangiare ai miei figli?” In genere, l’alimentazione base dei poveri è il riso col pesce essiccato.
Spesso, tanta gente, per reprimere gli stimoli della fame, mangia il riso bevendo tanta acqua, gonfiandosi lo stomaco e “attenuando” così l’appetito.
Altre invece non avendo alcuna possibilità vanno a rovistare tra le immondizie per recuperare avanzi di cibo per nutrirsi.
La comunità di Tondo conta quasi un milione di disperati, dei quali trecentomila sono bambini
In condizione igieniche assurde.
Un bambino su tre non arriva al terzo anno di età, e l'età media di vita e 37 anni.
Nelle Filippine la sanità e la scuola sono a pagamento. ( quindi o ti paghi le cure o muori)
Da ormai 4 anni il CENTRO SUB TREVISO  collabora con padre GIOVANNI GENTILINI, con iniziative di sostentamento a distanza per i bambini e le famiglie di Tondo Manila,
Attualmente siamo arrivati a 22 bambini in adozione a distanza, e a loro garantiamo scuola, sanità e un pasto al giorno.
Tutti i bambini in adozione li conosciamo personalmente.
Per chiunque voglia contribuire con viveri o intraprendere una adozione a distanza o saperne di più siamo sempre a disposizione contattateci.

 

 

Letto 14537 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.